L’economia dell’Emilia-Romagna, insieme ad alcune grandi eccellenze ben note ed affermate a livello mondiale, è basata fondamentalmente su un gran numero di PMI. Per queste, le uniche chiavi per una crescita continua sono l’innovazione, la digitalizzazione e l’implementazione delle soluzioni informatiche.

Accanto a una vocazione prevalentemente agricola, nel tempo le zone di Reggio Emilia, Modena e Parma hanno avuto la capacità e la forza di proiettarsi sui mercati internazionali con aziende manufatturiere hi-tech, a servizio della componentistica sia del settore agricolo che della meccanica e dell’automotive.

Il distretto di Reggio Emilia, anche in anni duri per l’Italia, ha visto crescite significative grazie alla capacità di ripensarsi in un’ottica globalizzata, riuscendo a far toccare all’intera provincia il sesto posto in Italia per il valore di macchinari e apparecchi esportati.

In pochi decenni, l’infinita campagna reggiana si è concentrata attorno a un polo tecnologico che ha sfruttato soluzioni tecnologiche avanzate per produrre dispositivi intelligenti, in grado di interagire con l’ambiente e di adattarsi automaticamente a cambiamenti improvvisi. Una manna soprattutto per il comparto agricolo: applicazioni avanguardistiche che hanno consentito alle ditte reggiane di fare la differenza sui mercati globalizzati, diffondendo una filosofia che ha portato all’alta concentrazione di aziende hi-tech in tutto il territorio.

Un traino, poi, per fornitori e subfornitori delle zone limitrofe, come Modena e Parma; il fondamento di un sistema interprovinciale – proiettato sul mercato mondiale – composto da imprese dinamiche e imprescindibile dall’innovazione e dalla digitalizzazione.

L’azienda e il professionista devono essere liberi da pensieri

In un simile contesto, professionisti e aziende devono poter lavorare con i mezzi più adeguati, senza dover perder tempo per mettere a punto e rimediare ai problemi degli strumenti stessi. Il tempo perso nella manutenzione comporta, infatti, distrazione e perdita di produzione.

Per questo le aziende hanno bisogno di una struttura informatica interna dedicata o di un partner che fornisca servizi di assistenza per le soluzioni informatiche.

INFORMATICA 95 SI OCCUPA PROPRIO DI AFFIANCARE LE PMI DI REGGIO EMILIA, PARMA E MODENA NEI PROGETTI IT PER LA CRESCITA E LO SVILUPPO DEL PROPRIO BUSINESS.

Un’azienda innovativa, infatti, necessita di professionisti dediti alla manutenzione ordinaria dell’infrastruttura informatica, per mantenerla efficiente, per intervenire rapidamente ed efficacemente in caso di problemi (in loco o da remoto), provvedendone all’innovazione e prevenendo rallentamenti o falle nella sicurezza.

Rischi di perdita dati | Informatica 95

L’importanza dei dati

La corretta manutenzione della struttura IT parte dalla protezione dei dati dell’azienda, oggi sparsi in una miriade di dispositivi diversi tra computer, smartphone e altri device. È fondamentale, dunque, che un’azienda abbia un ottimo sistema di backup, sempre funzionante.

Allo stesso modo, è vitale per un’azienda disporre di antivirus sempre validi e aggiornati, e di dotarsi di una strategia o della consulenza da parte di professionisti esperti nel disaster recovery.

Ci pensa Informatica 95

Questa galassia di problemi e di “doveri” può mettere in difficoltà una piccola-media impresa che non riesce a dotarsi di un reparto IT interno.

Per questo motivo, sempre più aziende di Reggio Emilia, Modena e Parma scelgono di affidarsi a Informatica 95 per le soluzioni informatiche mediante un servizio di assistenza co-gestito.

Il nostro servizio informatico co-gestito offre l’opportunità di abbinare la praticità e le risorse aggiornate di un servizio di gestione IT esterno con la conoscenza approfondita delle esigenze e procedure interne del vostro dipartimento IT.

Contattaci per saperne di più